Single Blog Title

This is a single blog caption
casa lupo campobasso calcio sheva

Casa Lupo. Temuti da Sheva e Ibra, nel loro destino il Campobasso

A Casa Lupo passato e presente del Campobasso Calcio

Come si marca un pallone d’oro come Nedved, Shevchenko e Kakà? Come si tiene testa a fenomeni come, Trezeguet, Totti, Del Piero, Figo e cosa si prova a strappare palla ad attaccanti del calibro di Inzaghi e Ibrahimovic? Sono pochi i giocatori che possono raccontare queste sfide epiche contro i più grandi campioni del nostro calcio, se poi si aggiunge che due di loro sono legati indissolubilmente ai colori del Campobasso rende il tutto ancora più magico. Parliamo di due ex giocatori che la Seria A la conoscono molto bene, avendo indossato nella stessa stagione 2005/06 la maglia bianconera dell’Ascoli. Ma oltre al San Siro, l’Olimpico e il Delle Alpi nella loro carriera c’è anche il prato verde del Nuovo Romagnoli, un campo che, in maniera diversa, ha segnato fortemente il loro destino.

Cariello e Cudini ospiti della prossima puntata

Mirko Cudini e Alfredo Cariello, due nomi che per i tifosi del Lupo mescolano alla perfezione gioie passate e recenti. Cudini, allenatore in carica del Campobasso, è stato fautore di una cavalcata vincente che ci ha portati ai vertici della classifica del girone F, una cavalcata che attende ancora il verdetto finale per un possibile e quanto mai meritato accesso ad una categoria superiore. Cariello, invece, lo ricordiamo tutti come il giovane talento che arrivò in Molise da promessa della Salernitana e chiuse con un gol d’autore il campionato di Serie D 1999/00 siglando il 3 a 0 contro la Pro Vasto di fronte a 20mila spettatori, dando il via alla pacifica invasione di campo di oltre 500 tifosi rossoblù in festa.

Insomma Campobasso per Cudini e Cariello ha rappresentano senza dubbio un comune denominatore importante. Se per Cariello, infatti, l’esperienza molisana ha costituto un primo passo di una carriera strepitosa, che trova il suo apice nel gol siglato alla Juventus al Delle Alpi, per Cudini il rossoblù può ancora incidere tanto nella sua carriera da allenatore, carriera che promette imminenti salti di qualità. I due formidabili ex compagni di squadra si rincontreranno giovedì 7 maggio alle ore 16,00 a ‘Casa Lupo’ per raccontare, a distanza di anni, aneddoti e curiosità sulla loro esperienza nella massima serie, ma anche per ripercorrere le tappe della loro vita rossoblù e rispondere alle tante domande dei tifosi collegati in diretta.

Una puntata, in diretta streaming sulla nostra pagina Facebook e sul nostro canale YouTube, da non perdere e che promette importanti sorprese.

Guarda le altre puntate di CASA LUPO sul Campobasso Calcio Channel!

Leave a Reply